Coppa Brema, Baldesio da record

Pin It

MILANO- Come in altre regioni d’Italia, anche in Lombardia, si è svolta la fase regionale di Coppa Brema, importante rassegna a squadre che culminerà, per i club più blasonati d’Italia, con la finale nazionale in programma a Riccione al termine degli Assoluti Primaverili e, vedremo, in quell’occasione, chi darà filo da torcere ai romani dell’Aniene nella conquista dell’ennesimo scudetto.

A questa fase regionale, come ormai di consueto, era presente anche la Canottieri Baldesio che, alla Piscina di via Mecenate, ha schierato sia la sezione femminile che quella maschile e, in forza del punteggio tabellare, è stata inserita nel girone 2.

Per i baldesini, la trasferta milanese si è rivelata molto positiva, con diversi riscontri cronometrici di rilievo, fra cui il conseguimento di alcuni tempi limite per i Criteria e di alcuni primati provinciali.

Sul punto, in primo luogo, merita una speciale menzione Alessandro Malfasi, classe 2002, vero protagonista al maschile. Nella sessione mattutina, Alessandro ha nuotato i 100sl individuali, migliorando sensibilmente il proprio personale e portandolo a 53”21, polverizzando l’annoso record provinciale Ragazzi che resisteva dal 2004. Tuttavia, avendo mancato di soli 7 centesimi la qualifica ai Criteria nei Ragazzi 2002, lo stesso atleta ha ripetuto la prova, nuotando la prima frazione di staffetta 4x100sl e, in questo caso, ha saputo superarsi con un eccellente 53”01, al di sotto del tempo limite richiesto. In quest’occasione, oltre a limare il record provinciale Ragazzi già suo, ha mancato di un solo decimo il primato Junior di Stefano Fedeli, attuale tecnico della squadra.

A coronamento di quest’indimenticabile giornata, Alessandro ha altresì firmato il primato provinciale Ragazzi della distanza sprint dei 50sl in 24”68, a due decimi dal tempo dei Criteria e ha coperto i più lunghi 400sl in 4’14”53, nuovo personale.

Gli altri record provinciali, invece, sono giunti dal settore femminile, con la solita Alice Marini che, da vera stakanovista, ha preso parte a ben quattro prove individuali e dalla giovanissima Giulia Gerevini, classe 2004.

Nello specifico, Alice ha stabilito due primati provinciali, limando record già in suo possesso. Infatti, la polivalente bresciana, ma cremonese d’adozione, ha saputo timbrare il primato juniores dei 200 farfalla con 2’18”18 e quello dei 400 misti dove ha fermato le lancette a 4’52”13, valido anche per le categorie cadetti e seniores. La stessa atleta ha poi preso parte ai 200 dorso in 2’19”01 e ai 200 misti dove ha chiuso a pochi decimi dal personale in 2’19”09.

Quanto a Giulia Gerevini, invece, ottima prova sugli 800sl dove, dopo oltre vent’anni, ha cancellato il record provinciale Ragazze appartenente alla cremasca Rossoni con un buon 9’28”89. Giulia ha poi nuotato sui propri tempi i 400sl in 4’37”97.

Per quanto riguarda il resto della squadra, in campo maschile, detto di Alessandro Malfasi, molto bene Filippo Marchi in ampio miglioramento sui 200 misti dove ha timbrato 2’13”96 per poi nuotare 2'15”19 i 200 dorso, mentre Nicolò Turco ha coperto l’accoppiata 100-200 farfalla con i tempi di 56”65 e 2’04”92, non lontano dai personali e di buon livello contando anche gli impegni universitari.

Soddisfacenti prove anche per Matteo Fervari nei 200sl (1’58”05) è negli inediti 400misti dove ha toccato le piastre in 4’52"28, per il giovanissimo Stefano Ceriali, classe 2003, che si è cimentato nei lunghi 1500sl (17’43”25), dimostrando una buona tecnica di nuotata e per Julien Trotta, autore di 1’02”63 sui 100 dorso, mentre il rientrante Federico Scotti, ancora in evidente ritardo di preparazione, ha contribuito al punteggio della squadra con 1’07”52 e 2’35”50 nelle due distanze della rana.

Grande affiatamento nei cambi nelle staffette, dove i boys baldesini si sono distinti con ottime frazioni. Più dettagliatamente, la 4x100sl con Alessandro Malfasi (53”01), Filippo Marchi (54”53), Matteo Fervari (54”17) e Nicolò Turco (52”41) per un complessivo di 3’34”12, mentre nella mista con Filippo Marchi in apertura a dorso da 1’02”27, Federico Scotti a rana (1’05”40), Nicolò Turco a farfalla (56”53) è un superlativo Malfasi in chiusura da 52”35 per un totale di 3’56”55.

Quanto alle femmine, brava Vanessa Cavagnoli nelle sue gare preferite della rana dove ha saputo chiudere su tempi conformi al periodo di preparazione con 1’10”62 e 2’32”04, tenendo d’occhio i più elevati obiettivi nazionali in programma a primavera. La stessa atleta ha poi coperto i 100sl in 1’00’13, pagando forse un po’ di stanchezza.

Tra le altre, progressi per Cecilia Turco sui 100 farfalla con il migliore di 1’06”83, mentre nei 100 dorso Elena Zanetti ha nuotato in 1’07”19, Giada Ronchini nei 200sl ha toccato in 2’11”89, pagando un po’ il periodo delle sessioni di esami all’università e la velocista Maria Contini ha fermato i cronometri nei 50sl a 27”76.

Infine, meritano di essere menzionate le staffette femminili con la 4x100 mista composta da Elena Zanetti a dorso (1’09”10), Vanessa Cavagnoli a rana (1’11”05), Alice Marini (1’03”56) e una bravissima Alessia Ancone, chiamata a chiudere a stile libero in 1’01”27 per un totale di 4’24”98, mentre nella 4x100sl il quartetto baldesino composto da Alice Marini (59”22), Giorgia Rossetti (1’01”15), Elena Zanetti (1’00”22) e Vanessa Cavagnoli (59”00) ha terminato le fatiche in 3’59”59.

A questa manifestazione ha preso parte anche Marco Zanetti, atleta Baldesio attualmente in forza ai Nuotatori Milanesi per ragioni di studio.

In conclusione, per la Baldesio, questa Coppa Brema ha rappresentato il modo per chiudere al meglio il 2017, grazie alla sinergia creatasi fra atleti e tecnici. Nei primi giorni del 2018, la squadra si recherà, come di consueto, ad Antibes per il tradizionale collegiale invernali, al fine di programmare al meglio il nuovo ciclo di allenamenti in vista dei prossimi appuntamenti agonistici sia di livello regionale che nazionale.