Cremonese Basket Femminile under 18: Valsugana arriviamo!

Sta procedendo speditissima la nuova avventura della Cremonese Basket Femminile, che riporta il basket rosa in città dopo 4 anni.

E’ in via di definizione il roster della squadra di promozione; mancano ancora alcuni tasselli e ovviamente sulla faccenda il riserbo della società è totale. Tuttavia, fermo restando che la prima squadra pescherà, come già annunciato, nel roster dell’under 18 (di cui parleremo dopo), pare siano in vista novità che, se confermate, potrebbero garantire un campionato se non di vertice sicuramente non privo di soddisfazioni.

RagazzeInValsugana.jpg

alcune ragazze in Valsugana lo scorso anno

Per quando riguarda invece l’under 18 invece è già tutto definito. Innanzitutto ecco il roster completo.

Anno 2000: Martina Ferrara, Sara Ubaldi, Alice Di Mattia, Farelle Sodji e Benedetta Corbani. Anno 2001: Ilaria Celli, Caterina Federici, Michela Pinoni, Anna Serafini e Giulia Varengo. Anno 2002: Martina Barlone e Giada Trovati. Anno 2004: Blanca Carasquilla Grisales, Arianna Pisaroni e Ambra Valentini.

15 ragazze dai 17 ai 13 anni che, c’è da giocarci l’ultimissimo euro, riverseranno sul parquet quantità industriali di grinta, determinazione ed entusiasmo.

Ad iniziare dal primo appuntamento stagionale che coincide, come si confà alle squadre “serie”, con un vero e proprio “ritiro” precampionato in altura. Quattro giorni, dal 7 al 10 settembre, nella casa per gruppi di Poggio dei Pini, frazione di Baselga di Pinè, ridente borgo montano che si bagna i piedi nel lago Serraia, piantato da qualche centinaio di anni sull’omonimo altipiano in Alta Valsugana. Insomma un piccolo paradiso, già frequentato da alcune ragazze lo scorso anno. 

CasaPerGruppi.jpg

Casa per Gruppi di Poggio dei Pini, sede del "ritiro"

Non stentiamo a credere che le ragazze non stiano più nella pelle contando i giorni che mancano alla partenza. Ma non sarà una vacanza; agli ordini di coach Mario “Carlao”Antoniazzi le ragazze sosterranno la bellezza di due allenamenti al giorno (se la matematica non è un’opinione, fanno 8 allenamenti in 4 giorni, mica pizza e fichi…).

La gestione del ritiro sarà “auto”; “Carlao” verrà coadiuvato infatti da alcuni genitori reclutati per l’occasione, ma soprattutto da Cinzia Dondè che, secondo indiscrezioni raccolte, parrebbe il Lebron James dei fornelli. E mi sa tanto che ci vuole perché 15 ragazze che sostengono due allenamenti al giorno, se non adeguatamente nutrite, potrebbero rosicchiare financo le sedie ed i tavoli.

A laonde per cui che buon pro vi faccia ragazze; e divertitevi perché state giocando al gioco più bello del mondo.