Il mercato dei giocatori partirà dagli italiani

 

Precorrendo i tempi, una volta stabilito colui che sarà il coach della prossima stagione, avrà inizio l'allestimento dell'organico della prossima stagione, che partirà dai giocatori italiani.

Sotto contratto anche per la prossima stagione, come noto, sono Fabio Mian e Raphael Gaspardo. Chiaro come i due giocatori ambiscano a riconfermarsi in Serie A; dunque, le residue probabilità di rivederli in maglia biancoblù dipendono dalle ancora più residue probabilità di ripescaggio della Vanoli nella massima serie, nel qual caso, molto dipenderà dalle condizioni dell eventuali proposte provenienti da altre società di Serie A. Ad oggi, da escludere trasferimenti presso squadre di A2.

Diverso il discorso per l'altro italiano sotto contratto biennale, Paul Biligha, essendo, secondo gli estremi concordati, in seguito alla retrocessione. Per lui, certa la riconferma nella massima serie, per mano della società ormai cristallizzatasi come la migliore cliente storica della Vanoli: la Reyer Venezia, che, ormai da tempo, ha "prenotato" il centro della Vanoli. Nel ruolo di "5" i lagunari scontano il "tramonto" di Ortner ed il rendimento sotto le aspettative di Hagins, mentre il neo arrivato Batista è fortemente condizionato dagli acciacchi.

Kuba Wojciechovski, a sua volta sotto contratto, ma con escape, è giocatore con cui trattare l'eventuale riconferma: a fronte di un buon finale di stagione e di un talento assolutamente cristallino, impossibile escludere dalle valutazioni la scarsa attitudine difensiva, così come le difficoltà di collocamento di un "numero 4" in un corpo da "5".