Il Castelvetro perde a Pomponesco e si infuria pesantemente per l'arbitraggio

Basta poco Pomponesco, anche aiutato da un arbitraggio a senso unico e inaccettabile per la categoria, per spezzare un fragile Castelvetro che lascia in terra mantovana tre preziosi punti per la classifica che a questo punto per gli uomini di Ferranti inizia a farsi preoccupante anche in considerazione del perdurare delle importanti assenze tra le fila dei giallo granata.

PRIMA CATEGORIA - GIRONE H - 5° GIORNATA DI ANDATA
Domenica 08 Ottobre - Ore 15.30
POMPONESCO 3-1 CASTELVETRO INCROCIATELLO
     
Musi   M. Bertoletti
Cortese (45' st Bezati)    Lena (1' st Ferrari) 
Malacarne (7' st Monica)    Mecaj 
Buoli    Ba 
Gardini    M. Bongiorno 
Parmiggiani    Groppelli  
Poma    Fornasari 
Condello (32' st Bellini)    Regonini 
Flisi (43' st Negri)    Facchini 
Pali    Gatti (24' pt Visini) 
Lana   Orsini (16' st Caporali) 
     
Allenatore: Migliaccio   Allenatore: E. Ferranti
Arbitro: Khandouq di Cremona
 
Reti: 1' rigore Pali 18' Lana 5' st Ferrari 39' st Flisi
Note: Espulsi Lana per doppia ammonizione al 21' e per proteste Groppelli al 41' st. Spettatori 60.
- Risultati, cronaca e commento della gara sono forniti dalla squadra che gioca in casa (O da quella in trasferta se solo quella è cremonese) - 

Pronti via e il direttore di gara dopo 28" si inventa un rigore su Pali che accenna, senza cadere, il tuffo in area. Lo stesso Pali trasforma spiazzando Bertoletti.

Al 18' i locali si distendono e Lana, in sospetta posizione di fuorigioco, raccoglie l"assist di Pali depositando in rete. Lo stesso Lana, al 21', capita l'antifona, si getta in area, ma questa volt Khandouq lo ammonisce per simulazione, accorgendosi poi che lo stesso attaccante già era stato ammonito e dovendo quindi espellerlo.

Sul rovesciamento di fronte Fornasari viene letteralmente falciato in area da Cortese, ma per l'imbarazzante arbitro dice tutto regolare.

Il secondo tempo parte all'insegna degli ospiti che al 4' scheggiano il palo con Fornasari. E' il preludio al goal che Ferrari realizza al 5' con un bel colpo a giro.

Al 29' st vergognoso il direttore di gara non assegna un goal a Ferrari con la palla che varca di almeno 40 centimetri la linea di porta prima di essere rinviata in rovesciata da Parmiggiani.

Al 33' rigorissimo su Facchini, falciato da dietro in area, per l'imbarazzante arbitro tutto ok.

Nel finale (39' st) il Castelvetro nel tentativo di raggiungere il pareggio si scopre ed incassa ad opera di Flisi il terzo goal che chiude virtualmente l'incontro.