Il Crema perde senza meritarlo con la Pro Patria ma la classifica spaventa

Pin It

 Il Crema gioca una buona partita e mette in difficoltà la Pro Patria ma perde complice un arbitraggio discutibile. Ora la Pro Patria è prima mentre la classifica del Crema si fa sempre più difficile.

SERIE D - GIRONE B - 6° GIORNATA DI RITORNO

Sabato 03 Febbraio - Ore 14.30

CREMA 1908-PRO PATRIA 0-1

CREMA Marenco, Donida, Ogliari (37' st Ferrario), Arpini, Scietti, Stankevicius, Mandelli, Porcino, Pagano, Mantovani (9' st Erpen), Bahirov

Allenatore: Giuliani-Ferri

PRO PATRIA Mangano, Cottarelli (40' st Marcone), Scuderi (29' st Chiarion), Pettarin, Molnar, Zaro, Colombo, Di Sabato (12' st Pedone), Gucci, Le Noci (37' st Gazo), Galli (20' st Arrigoni)

Allenatore: Javorcic

ARBITRO Belfiore di Parma (assistenti Alibrandi di Alessandria e Corradini di Basso Friuli)

RETE 15' st Gucci

NOTE Spettatori 400. Ammoniti Donida, Scietti, Mandelli, Stankevicius, Cottarelli, Marcone, Porcino

 

- Risultati, cronaca e commento della gara sono forniti dalla squadra che gioca in casa - 

Al 9' Porcino serve Pagano che prova inutilmente a battere Mangano. La Pro Patria si fa vedere con una incornata di Molnar parata da Marenco. Al 23' Le Noci fa partire un tiro bellissimo che esce di un soffio. Al 30' Marenco è decisivo in uscita su Gucci. Nel finale Bahirov va giù, sembra rigore ma l'arbitro non lo concede. Nel secondo tempo punizione contestata per gli ospiti e Gucci di testa anticipa tutti. Nel finale il Crema attacca e costruisce alcune occasioni ma non trova il pareggio.