Tracciato il percorso di crescita. Da oggi testa a Parma

foto di repertorio
Pin It

 Sotto 2-1 all'intervallo, la situazione sembrava ormai compromessa. Il Bari furente della prima frazione non faceva presagire nulla di buono, spiragli in cui infilare un possibile pareggio sembravano non esistere. Invece, nella ripresa i ragazzi di Tesser hanno ripreso in mano la gara, costruendo numerose occasioni per un 2-2 che non ci era mai sembrato così concreto.

Come Bari-Parma

Come il Parma una settimana fa, la Cremo parte forte e passa: Mokulu si sbarazza di Capradossi e mette dentro per Brighenti, il Capitano non si fa pregare e mette dentro. La rete suona come una picca piantata nel fianco del toro barese, che aizzato dai quasi 10'000 dell'arena comincia a pestare gli zoccoli, alzare la polvere e agitare le corna. Poi, la carica. Nenè, Improta, ancora Nenè: Ravaglia chiamato agli straordinari. 

Nei rodei americani, valeva la regola degli 8 secondi. Resistere per almeno 8 secondi sulla schiena di un toro equivaleva ad un'ottima prestazione. La Cremo, dopo l'1-0, tiene la sella per 21 minuti, poi è costretta a mangiare la polvere: Salzano e Nenè, entrambi da azioni originate da calcio piazzato. 1-1: Salzano insacca sul secondo palo. 2-1: ancora Salzano, prova il tiro, più smorzato che murato, quel diavolo di un Nenè piazza l'incornata più sanguinosa.

Poi, come un temporale estivo, il toro biancoverde si placa a inizio ripresa, sul rigore in movimento di Furlan a cui Ravaglia si oppone. Il torero grigiorosso si ricuce le ferite, e con pazienza torna ad accendere il fuoco dalle parti di Micai. La prima scintilla è Mokulu, con un accenno di tiro. Poi la scintilla divampa in fiamma vera e propria: guizzo del Pibe, D'Elia rischia una clamorosa autorete. Croce-Arini-Brighenti, la girata è alta. Scappini! Da due passi, Micai lo ipnotizza.

Bilancino

Il percorso di crescita è tracciato. Caratterialmente, la Cremo ha reagito alla grande, nel catino del San Nicola. Non è scomparsa, anzi. Personalità forte nel secondo tempo. Poi, note dei singoli: Ravaglia prestazione importante, il ritorno al gol del Capitano,...Cosa non va? Peccato subire gol su due calci piazzati, peccato non capitalizzare quando costruito nel secondo tempo. Non a caso Tesser chiede al mercato un'altra punta che abbia confidenza col gol. 

Era ora

Finalmente. Tempo meno di due settimane e si inizia a fare sul serio: Parma-Cremonese. Testa al Tardini, da stasera. C'è un campionato di B tutto da giocare, e una salvezza tutta da centrare.