Regionali Ragazzi, Dall’Igna e Gerevini sulla strada verso Roma

I finalisti regionali Roversi, Dall'Igna, Gerevini e Malfasi
Pin It

MILANO- Lo scorso weekend, parallelamente ai Regionali Esordienti A che si sono svolti a Lodi, la storica piscina di Via Mecenate di Milano ha ospitato i Regionali Estivi dedicati ai Ragazzi.

Numerosa come sempre la compagine della Baldesio, seguita per l’occasione dai tecnici Anna Pecchini e Stefano Fedeli con gli atleti che, nell’insieme, si sono ben comportati, portando a casa riscontri cronometrici e piazzamenti di rilievo.

Senza dubbio, nell’impianto milanese, si è messa in luce Gaia Dall’Igna che, ancora una volta, ha saputo limare ulteriormente il personale nella distanza preferita dei 100 rana, riuscendo a scendere addirittura a 1’15”07 nella finale A pomeridiana nella quale purtroppo ha mancato il podio piazzandosi quarta.

Dunque un grosso miglioramento per lei che, in ogni caso, aveva già ottenuto il pass tricolore in questa specialità. La ranista baldesina si è ben comportata anche nella doppia distanza della rana, riscattando la prestazione in chiaroscuro delle batterie e vincendo la finale B in 2’47”93, a pochissimo dal tempo limite richiesto per Roma.

Oltre a lei, in gran spolvero la coetanea Giulia Gerevini che nei 200sl ha finalmente raggiunto l’obiettivo del tempo limite tricolore nuotando le quattro vasche in un ottimo 2’11”98 che si aggiunge alla già conquistata qualificazione sui 400sl.

La mezzofondista cremonese ha inoltre nuotato i 400 in 4’36”21 e gli 800 con il nuovo personale di lunga di 9’30”05, oltre a prendere parte anche ai 100sl (1’02”61) e all’accoppiata 100-200 dorso rispettivamente in 1’11”53 e 2’31”16.

Bene si è comportata anche Paola Roversi, classe 2005, che nelle qualifiche dei 200 farfalla ha nuotato il personale di 2’29”61, non lontana dal minimo richiesto per Roma, per poi peggiorarsi in finale con 2’30”65. Per lei comunque la conquista di una finale A e il sesto posto finale davvero buono al primo anno di appartenenza alla categoria.

Per Paola anche notevoli progressi nei 100 farfalla dove ha realizzato 1’09”61 e personali anche nei 200 misti dove in finale B ha firmato 2’31”81 e nei 400 misti nei quali ha fermato le lancette ad un ottimo 5’21”00.

Infine, sempre tra le femmine, gare di buon livello anche per Caterina Morabito nei 400 misti con il personale di lunga di 5’40”06 e per Iris Zanicotti nei 100 dorso, autrice di 1’15”95.

Le ladies baldesine si sono ben comportate anche nelle staffette. Più precisamente la 4x100sl composta da Giulia Gerevini (1’02”90), Gaia Dall’Igna (1’03”21), Matilde Cattadori (1’07”60) e Paola Roversi (1’03”21) ha firmato una prestazione da 4’16”92.

La squadra Ragazzi della Baldesio con il tecnico Fedeli

Nella mista erano al via ben due quartetti femminili: quello composto da Gerevini a dorso (1’10”21-personale), Dall’Igna a rana (1’17”37), Roversi a farfalla (1’10”95) e Zanicotti a stile libero (1’06”40) ha totalizzato 4’44”73, precedendo la seconda formazione che vedeva Beatrice Aletti a dorso (1’17”24), Alice Castelli a rana (1’34”59), Caterina Morabito a farfalla (1’13”02) e Arianna Vai a stile libero (1’13”70), per un complessivo crono da 5’18”55.

Quanto ai maschi in gran ripresa dopo un periodo in sordina Alessandro Malfasi.

Il liberista del 2002 ha infatti ottenuto il personale di 54”72 nella finale A dei 100sl piazzandosi quarto e fermandosi a pochissimi centesimi dal 54”63 richiesto per Roma, nuotando veramente un ottima prova.

Alessandro ha poi nuotato su ottimi livelli anche i 200sl completando le qualificazioni in 2’02”55 (primato personale in lunga), peggiorandosi in finale, dove a causa della stanchezza, ha timbrato 2’05”40, mentre sullo sprint puro dei 50, lo stesso atleta ha nuotato in 25”57 il turno pomeridiano, peggiorando leggermente in 25”47 del mattino.

Buone risposte anche da Alessandro Bernini, classe 2003, che ha conseguito il personale dei 100 farfalla con 1’01”64, mentre su 50 e 100sl ha ottenuto rispettivamente 25”75 e 57”69 e dal coetaneo Stefano Ceriali che ha coperto 100 e 200 dorso con i tempi di 1’06”31 e 2’23”49 e i 200 misti in 2’22”85, tutti suoi personali.

Infine significativo miglioramento per Gabriele Montagni, classe 2004, nei 200 dorso in cui ha fermato i cronometri a 2’25”82.

Più che soddisfacenti anche i risultati delle staffette con la 4x100sl composta tutta da giovanissimi e nello specifico da Paolo Garletti (1’02”01), Alessio Rossetti (1’04”38), Davide Piccioni (1’05”33) e Filippo Ghisolfi (1’02”73) per un totale di 4’14”45, mentre la 4x100 mista con Montagni a dorso (1’09”73), Ceriali a rana (1’17”80), Bernini a farfalla (1’05”66) e Malfasi a stile libero (56”29) ha fermato i cronometri ad un complessivo di 4’29”16.

Nel complesso, questa di Milano è stata una trasferta più che positiva che, al di là dei risultati, premia il lavoro svolto in sinergia dai ragazzi e dallo staff tecnico e soprattutto, anche grazie alle staffette, ha permesso ai più giovani di poter far esperienza anche in vista della prossima stagione.

E ora spazio ai più grandi delle categorie superiori che scenderanno in vasca sempre a Milano fra due settimane, sempre per i Regionali.