fbpx

Alla ricerca del Santo Graal…

Vanoli
Pin It

E chissà come mi è venuta questa. Proverò a spiegarlo con la lagna che segue; prima di tutto però una istruzione per l’uso; trattasi di fisima iperbolante che nasce dal solito neurone di nord-ovest del Ciranone vostro che però si basa sui fatti concreti di queste prime 27 giornate di campionato che qualcosina ci hanno comunque ritornato.

Tutto parte dalla storia di questa partita che, all’inizio, sembrava una quasi passeggiata di Brindisi sopra i resti della Vanoli che fu, ed invece, piano piano, si è trasformata nell’ennesima impresa di una squadra che, come ho lagnato in sede di cronaca, “non avendo ancora trovato il suo limite è ancora alla ricerca del suo Santo Graal”.

07-.jpg

Già, il limite; come ognun sa questa squadra è dall’inizio dell’anno che alza continuamente la sua personalissima asticella. Prima la salvezza tranquilla portata a casa con clamoroso anticipo; poi la partecipazione alle Final Eight presentata come di per sé un gran traguardo “che da lustro alla società” (cit.) e sappiamo come è andata a finire e cioè con la coppa arrivata in riva al Po; indi la supposta sindrome da appagamento che molti temevano ma che si è rivelata una clamorosa ciofeca perché dopo la finale del 17 Febbraio alla fine della fiera è arrivato un record di 6 vinte e 2 perse; infine la stanchezza che molti (tra cui pure il Ciranone vostro) paventavano che però, stasera, si è rivelata se non una ciofeca come l’appagamento sicuramente una previsione azzardata perché una squadra che al 25° è sotto di 11 (63 a 52) e alla fine vince di 7 (93 a 86) significa, se la matematica non è un’opinione, la bellezza di 41 punti in 900 secondi. Se una squadra che ti stampa questa cosa è stanca io sono la regina di Saba.

04-.jpg

Le prime tre faccende mi sono venute in mente mentre ero in cogitabonda osservazione della remuntada che la Vanoli stava mettendo sù. Remuntada che per ben due volte, al 7° del primo quarto (15 a 14 per Brindisi) e al 4° del secondo quarto (33 a 31 sempre per Brindisi), sembrava a portata di mano e che invece è stata ricacciata indietro dai pugliesi. La terza però è stata quella buona; pareggio agguantato alla fine del terzo quarto (69 pari), e dopo il primo canestro dell’eroe di serata, al secolo Voja Stojanovic, al rientro sul parquet la Vanoli non si è più girata indietro.

E’ proprio in quei decisivi secondi che mi è sovvenuto che c’era baruffa nell’aria, e cioè la sensazione che la storia di questa squadra non sia ancora finita e che tutti i loro componenti siano, magari inconsciamente, alla ricerca di qualcosa che nessuno ancora sa bene cosa sia.

05-.jpg

Al Ciranone vostro, al finìs fischiato dai tre arancion-grigi che, certamente non in modo clamoroso, le loro stupidatine non le hanno fatte mancare neanche stavolta, si è piantata nel solito neurone di nord-ovest l’idea che questa ricerca assomigli parecchio a quella che i cavalieri della tavola rotonda imbastirono nella ricerca del Santo Graal.

Non mi pare il caso qui riassumervi, anche se pur per sommi capi, la leggenda di Re Artù, di mago Merlino e dei suddetti Cavalieri della Tavola Rotonda. Anche perchè non è sicurissimo si trattasse di una leggenda; alcune fonti storiche narrano di una certo “Artorius” che, quando l’Impero Romano in piena decadenza abbandonò la Gran Bretagna, si propose, coadiuvato da un gruppo di cavalieri, di “ricercare” il proprio Santo Graal unificando le tribù d’oltre manica.

E se lo ha fatto l’Artorius di cui sopra significa che la ricerca non è leggendaria ma ha delle fondamenta ben solide. Quindi niente di fantastico ma qualcosa di tangibile anche se non ancora del tutto immaginabile.

03-.JPG

Per tornare sul pratico; essendo in cassaforte il terzo posto (e con la possibilità concreta pure del secondo; ricordo che Venezia tra due turni viene a baciare il bambino a palazzo), è ormai praticamente sicuro che ai play off Milano la si potrà incontrare solo in finale. Tornando sul fantastico; anche Parsifal, nella sua ricerca del Santo Graal, schivò un paio di prove proibitive.

Per ritornare sul pratico; già con Milano ne abbiamo vinte due (insisto nel ritenere vinta pure la gara d’andata e per i noti motivi) e quindi a maggior ragione anche le altre sono abbondantemente alla portata della Vanoli. Ritornando sul fantastico; anche Parsifal, schivando quelle due prove apparentemente proibitive, affrontò tutte le altre col fiero cipiglio.

Mi rendo conto che tutta la faccenda abbia un alea non ancora del tutto immaginabile, ma percepibile si; il Santo Graal di questa squadra è da qualche parte e aspetta che un Parsifal biancoblù riesca a stanarlo. Non mi avventuro di certo a stabilire chi possa essere il Parsifal vanoliano, o chi il Re Artù o chi ancora il Mago Merlino o Lancillotto, ma quello che è certo è che qualcuno, che non necessariamente è una singola persona, ha già annusato che il Santo Graal, anche se con contorni ancora soffusi, sia alla fine del tunnel, lì da sempre ad aspettare che qualcuno lo colga.

01-.jpg

E arriviamo alla domandona finale, cosa sarà mai questo Santo Graal vanoliano? Io un’idea ce l’avrei ma non ve la dico; immaginatelo voi, quello che volete, ma soprattutto lo deve sentire fin nei suoi più reconditi villi ognuno dei fantastici ragazzi che, assieme ai loro condottieri, ci stanno facendoci vivere un sogno che ha ancora un bel po’ di storie da raccontarci.

Nella leggenda Parsifal ce l’ha fatta, nella storia Artorius pure, la partita di stasera ci ha detto che nella “cronaca” può farcela anche la Vanoli.

Il che è bello e istruttivo (cit.)

 
  • Progettiamo piscine e wellness
  • Progettiamo il tuo angolo di relax
  • Abbiamo tutta l'esperienza per realizzare il tuo sogno
  • E forniamo tutta l'assistenza di cui hai bisogno
  • Ampia gamma di prodotti per il trattamento dell’acqua
  • Con te 12 mesi l'anno
  • Vieni a trovarci nello showroom di Vescovato
  • Abbiamo la miglior soluzione per ogni esigenza
Piazza Roma, 8/9 - VESCOVATO (CR). Tel. 0372 1939167 / 338 4267355
  • Laghetto

  • AstralPool

  • zodiac

CREMONA - Via Rialto, 20/G
Tel. 0372437494
Richiedi un Preventivo

PIACENZA
Tel +39 0523 755080

Corsi di recupero

di uno o più anni

Corsi Paritari

60 anni di successi

Una Scuola una Famiglia

Verniciature
Sabbiature
Tinteggiature
Protezioni Anticorrosive
Decorazioni Facciate
  • Verniciature
  • Sabbiature
  • Tinteggiature
I.V.I.C. di Cisotto A. e Armorina D. Snc.
Via Riglio, 19 - Cremona | +39 0372 31086 | alberto.ivicsnc@gmail.com
Dove si progetta il tuo futuro
CONSULENZA GRATUITA PER MUTUO AL 100%
Silver Sponsor
Che tu guidi per Lavoro
per Passione
o per Piacere
da poco
con i Tuoi
O con chi Vuoi
Fallo senza pensieri
Affida le tue pratiche auto
a mani esperte
e goditi il viaggio
Via Bernardino Ricca, 7
26100 CREMONA
Tel. 0372 26227
Via Ala Ponzone 1, Cremona
Agenzia Via XX Settembre 65
CREMONA
di Ronca Angelo

IMPIANTI Elettrici.
Civili e Industriali.

Tel:335 5441771.

ASPIRAZIONE
Centralizzata

Tel:335 5441771.

AUTOMAZIONI
Cancelli e Portoni.

Tel:335 5441771.

CITOFONIA
e Videocitofonia

Tel:335 5441771.

ALLARMI
E ANTIFURTO

Tel:335 5441771.

SISTEMI
Videosorveglianza

Tel:335 5441771.

ANTENNE TV
e SATELLITARI

Tel:335 5441771.

IMPIANTI
FOTOVOLTAICI

Tel:335 5441771.

SISTEMI DI
ILLUMINAZIONE

Tel:335 5441771.

G.E.A.R
Impianti Elettrici

Tel:335 5441771.