Puntualizzazione sulla situazione del Castelvetro

Il dirigente del Castelvetro Brambati
Pin It

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Non sono dimissioni, ma un "passo di lato" quello fatto dal dg Brambati una volta appresa la decisione di mister Lupi di non riconfermare la sua disponibilità per la prossima stagione. Questo in attesa che la Società prenda decisioni in merito ai programmi futuri. "Quest'anno abbiamo ottenuto un grande risultato - commenta Brambati - contro ogni pronostico espresso dai saccenti del calcio e dalle malelingue e ciò nonostante le risorse umane e finanziarie a disposizione fossero limitate. Per questo dico grazie a Lupi - prosegue Brambati - per aver accetto la sfida di guidare una squadra data da tutti a dicembre per spacciata che, con grande fatica, per i motivi già citati - continua Brambati - ho allestito ad inizio stagione. Il risultato ottenuto (il migliore del calcio cremonese di prima categoria) nonostante la penalizzazione è un miracolo perseguito dai ragazzi e dal mister con tanta tenacia - esclama Brambati - ma si sa... i miracoli nella vita accadono una sola volta, e ripetersi quest'anno alle stesse condizioni, sarebbe un'impresa quasi impossibile, che personalmente non mi sento di affrontare, rischiando di passare per capro espiatorio in caso di mancato raggiungimento degli obiettivi, come già accaduto in passato, dopo aver accettato un incarico dirigenziale in una società già compressa da errori commessi da altre persone, che alla fine se ne sono lavati le mani lasciando in mano a me  - prosegue Brambati - la patata bollente. Tengo a presisare che non ho avuto alcun screzio con la dirigenza giallogranata - dichiara Brambati - sono persone piacevoli con le quali ho trascorso delle altrettanto piacevoli serate davanti ad un bicchiere di vino, ma il calcio è un'altra cosa. Mi sta stretto il fatto di perdere mister Lupi, con il quale avevo instaurato un rapporto di sincera collaborazione basato sulla lealtà e trasparenza reciproca, e con il quale pensavo si  potesse aprire un nuovo ciclo a Castelvetro, ma il calcio è fatto anche di queste cose...