fbpx

Stefania Caimmi ci presenta la stagione della sua Cremona Futsal

Calcio a 5
Pin It

Tempo d’estate e di vacanze, ma è già tempo di programmare la nuova stagione per la neonata società grigiorossa che milita nel campionato nazionale di serie A2 di calcio a 5 femminile. Nei giorni scorsi, la formazione dei gironi da parte della Lega Nazionale Dilettanti – Divisione Calcio a 5 che vede la Walcor Cremona Futsal SP, inserita nel raggruppamento A, dove le grigiorosse e la Sportland Milano rappresenteranno la Lombardia. Per la società del presidente Lorenzo Dall’Asta e del diesse Fabio Donati, spiccano le due lunghe trasferte in terra sarda (a Sassari contro la Torres e Cagliari contro Jasnagora) che amplificano i costi di gestione, già importanti per il budget di questo tipo di società. Le altre sette squadre che completano il girone A comprendono: le venete Audace Verona, Thiene, Noalese, Unione Fenice di Venezia, Tombolo di Galliera Veneta e le squadre piemontesi del Chieri e la Top Five di Torino. Per il gruppo affidato alla guida di Stefania Caimmi, ripresa degli allenamenti a partire dal 4 settembre e primo appuntamento già in programma, un torneo a Bassano del Grappa, domenica 23 settembre. La prima di campionato per la serie A2 femminile è fissata per domenica 7 ottobre, quanto ai calendari, c’è da attendere le news di venerdì 17 agosto sul sito ufficiale della Divisione Calcio a cinque.

Stefania Caimmi, esperienza nel settore e formazione certificata dal superamento del corso presso il centro tecnico federale di Coverciano, non commenta la composizione del girone, ma si dice entusiasta di questa nuova avventura: “In Lombardia ho allenato in numerose categorie maschili, dalla serie D alla B, passando per l’under 21, poi l’impegno dello scorso anno con la Cometa di Como in C femminile e la chiamata di Cremona per la A2. E qui a Cremona mi sono lasciata coinvolgere dall’entusiasmo di una giovane società, che sta completando una squadra sulla quale si dovrà lavorare, ma c’è veramente tanta voglia di far bene e crescere insieme”.

Senza fretta però, tutto dovrà essere fatto con gradualità: “Per cominciare a vedere risultati di un certo tipo di lavoro si dovrà aspettare i mesi invernali, tra dicembre e gennaio, anche perché nella rosa ci sono diverse ragazze che non arrivano direttamente da squadre di calcio 5, per cui affronteranno una realtà nuova, con la necessità di trovare al più presto l’amalgama. Servirà un lavoro tecnico e tattico importante – aggiunge Stefania – in un percorso di medio/lungo periodo, che vedrà anche la collaborazione di altre figure e il sostegno del collaboratore tecnico Daniele Morinelli”.

A questo punto della stagione, quando tutto è fermo e si pensa alle vacanze, Stefania non vuole parlare di obiettivi stagionali, ma su un punto ci tiene tanto e indica quale deve essere il primo degli obiettivi da perseguire, fin dal primo giorno di allenamento in palestra: “Creare gruppo, affinché attraverso il gruppo si possa diventare squadra, questo è già un primo risultato”. Un prerequisito che dovrà essere raggiunto dalle ragazze per poi puntare ai risultati sportivi sul parquet. “Mi piacerebbe che le ragazze si impegnassero prima ancora che sull’aspetto tecnico e tattico, nel creare coesione di gruppo e squadra, perché raggiunto questo tutto il resto verrà dopo, attraverso il lavoro in palestra e gli allenamenti”.

Che partite vedremo la domenica al palazzetto di Bosco ex Parmigiano?

“Guardo al singolo incontro, partita per partita, è presto ora per rispondere diversamente, Cremona è veramente una squadra piena di giovani ragazze – conclude Stefania Caimmi – come giovane è la società. Due elementi che rappresentano dei buoni propositi, ma occorre partite con il piede giusto, facendo subito spogliatoio”.

CREMONA - Via Rialto, 20/G
Tel. 0372437494
Richiedi un Preventivo