fbpx

"Un sogno, fu un sogno, ma non durò poco", ovvero come uno spettacolo di Buffa ti trasporta in una dimensione onirica

News
Pin It

Un sogno, fu un sogno, ma non durò poco

Fabrizio De Andrè, Un medico

Un'altra dimensione. Teatro Ponchielli, 17 ottobre, ore 21. Si apre il sipario, e con esso un varco meta-temporale che catapulta l'intero pubblico nello stesso, magnifico, sogno. 

L'apertura di Marco Caronna è splendida, pescata a piene mani da quel torrente di racconti senza tempo che fu Osvaldo Soriano. Deportivo Belgrano - Estrella Polar, la valle del Rio Negro nel cuore della Patagonia anni '50, El Gato Diaz, un rigore che decide il campionato, un rigore lungo una settimana. Un rigore che non c'era. 

Un rigore che Marco si appresta a parare, quando irrompe, all'improvviso, proprio come in un sogno, il grande protagonista. Federico Buffa si presenta calciandolo lui, un rigore. Esecuzione alla Milito, decisa e centrale, portiere spiazzato. L'introduzione perfetta al millesimo di Pelè, dagli undici metri col Vasco De Gama, undici minuti per sistemare i fotografi dietro la porta e altri dieci mai giocati: quella partità terminò lì, intorno all'ottantesimo. Un climax ascendente, tra tocchi felpati alla Edson Arantes do Nascimento, scatti di Garrincha ed il mito del Loco Houseman, il cui slalom contro il River assegnò il titolo al suo Huracan. El Loco derise la difesa con dribbling ubriacanti. In tutti i sensi: scese in campo praticamente sbronzo dalla sera prima.

E poi se la gente sa, e la gente lo sa che sai suonare, suonare ti tocca per tutta la vita e ti piace lasciarti ascoltare

Fabrizio De Andrè, Il suonatore Jones

Stavolta la citazione non è nostra, affatto. Direttamente by Marco Caronna, accompagnato dal demonio del pianoforte - parole sue - Alessandro Nidi. Sullo sfondo, una galera. Come il carcere di Robben Island, che ha visto, per anni, prigioniero Nelson Mandela. Gli piaceva, dalla finestra della cella, guardare le partitelle tra detenuti. Se ne sono accorti, gli hanno eretto un muro davanti. Madiba è l'apripista per le grandi battaglie sociali del Novecento, questione razziale soprattutto. Da Muhammad Alì a Kareem Abdul Jabbar, da Martin Luther King a Malcolm X, un tuffo nel presente nel rap di Kendrick Lamar, per poi tornare negli anni '40, USA, Alabama e dintorni. Billie Holiday, interpretata splendidamente da Yvonne Giò, e la carica estrema di Strange Fruit, devastante metafora per i linciaggi dei neri nei Paesi ex sudisti.

Stacco. Intero pubblico pervaso da un dolcissimo schock: all'improvviso appare la foto in bianco e nero di Emiliano Mondonico, ancora giocatore, lo Zini sullo sfondo. La partecipazione della platea è totale, la connessione completa. Eppure, non è soltanto un omaggio alla tappa di Cremona: Mondo, con la sua personalità, il suo stile, le sue battaglie, quella sedia alzata al cielo,...Mondo entra a pieno titolo in questo nirvana onirico tratteggiato da Federico Buffa.

Lui è un tipo strano, vedrai ti piacerà, si chiama Emiliano e ci porta in serie A

Il rigore che non c'era. Ossia l'imprevisto, quell'evento improvviso che tutto cambia. Vero che la storia si compone di due strati, e quello strutturale pone le basi, le condizioni di lungo periodo. Ma la storia è fatta di uomini, è fatta dagli uomini. Che sarebbe successo se Churchill avesse firmato il trattato di non belligeranza con Hitler? Se Atahualpa avesse ordinato di attaccare l'esercito di Francisco Pizarro, tendendogli un'imboscata su una mulattiera andina? Se Cristoforo Colombo fosse rimasto convinto di avere raggiunto le Indie, oggi il SuperBowl si giocherebbe a Calcutta! Sentenzia Marco Caronna. C'è spazio per tutto questo, nell'ultima parte dello show, e per molto altro ancora, da Sendero Luminoso all'uomo sulla Luna, dove, forse, campeggia impettito un gagliardetto dell'Independiente di Buenos Aires, un favore richiesto dal presidente del club a Neil Armstrong: la squadra di Avellaneda è l'unico club presente sul nostro pianeta satellite.

Lo sappiamo, raccontare a parole uno spettacolo di Federico Buffa è come fotografare Horseshoe Bend, Arizona, con la fotocamera di un cellulare di bassa fascia: riguardi l'immagine e ti metti a piangere, non c'entra nulla con l'originale. Tuttavia, se siamo riusciti, anche solo per un attimo, a farvi rivivere una minuscola percentuale, un decimillesimo, di quanto l'intero teatro ha provato ieri sera, non sono state parole del tutto buttate. E' rigore, non c'è alternativa: puoi solo calciarlo. Buffa prende la rincorsa e impatta col destro. Luci in sala.

Ora aspettami fuori dal sogno, 

ci vedremo davvero, 

io ricomincio da capo

Fabrizio De Andrè, La canzone del padre

 
  • Progettiamo piscine e wellness
  • Progettiamo il tuo angolo di relax
  • Abbiamo tutta l'esperienza per realizzare il tuo sogno
  • E forniamo tutta l'assistenza di cui hai bisogno
  • Ampia gamma di prodotti per il trattamento dell’acqua
  • Con te 12 mesi l'anno
  • Vieni a trovarci nello showroom di Vescovato
  • Abbiamo la miglior soluzione per ogni esigenza
Piazza Roma, 8/9 - VESCOVATO (CR). Tel. 0372 1939167 / 338 4267355
  • Laghetto

  • AstralPool

  • zodiac

CREMONA - Via Rialto, 20/G
Tel. 0372437494
Richiedi un Preventivo
Che tu guidi per Lavoro
per Passione
o per Piacere
da poco
con i Tuoi
O con chi Vuoi
Fallo senza pensieri
Affida le tue pratiche auto
a mani esperte
e goditi il viaggio
Via Bernardino Ricca, 7
26100 CREMONA
Tel. 0372 26227
Verniciature
Sabbiature
Tinteggiature
Protezioni Anticorrosive
Decorazioni Facciate
  • Verniciature
  • Sabbiature
  • Tinteggiature
I.V.I.C. di Cisotto A. e Armorina D. Snc.
Via Riglio, 19 - Cremona | +39 0372 31086 | alberto.ivicsnc@gmail.com

CATTERINI ROSINO

Attrezzature, Arredo Bar, Cucine Professionali

Via S. Bernardo, 23L, CREMONA +39 03 724 533 56 catterinirosinosrl@gmail.com

PIACENZA
Tel +39 0523 755080

Corsi di recupero

di uno o più anni

Corsi Paritari

60 anni di successi

Una Scuola una Famiglia

Dove si progetta il tuo futuro
CONSULENZA GRATUITA PER MUTUO AL 100%
Silver Sponsor
Via Ala Ponzone 1, Cremona
Agenzia Via XX Settembre 65
CREMONA
di Ronca Angelo

IMPIANTI Elettrici.
Civili e Industriali.

Tel:335 5441771.

ASPIRAZIONE
Centralizzata

Tel:335 5441771.

AUTOMAZIONI
Cancelli e Portoni.

Tel:335 5441771.

CITOFONIA
e Videocitofonia

Tel:335 5441771.

ALLARMI
E ANTIFURTO

Tel:335 5441771.

SISTEMI
Videosorveglianza

Tel:335 5441771.

ANTENNE TV
e SATELLITARI

Tel:335 5441771.

IMPIANTI
FOTOVOLTAICI

Tel:335 5441771.

SISTEMI DI
ILLUMINAZIONE

Tel:335 5441771.

G.E.A.R
Impianti Elettrici

Tel:335 5441771.