Ostiano attende i verdetti delle semifinali e si gode le cifre della regular season

Pin It

La qualificazione diretta alle semifinali playoff ha permesso alla Csv-Rama Ostiano di vivere un week end da spettatrice e di tirare il fiato dopo un campionato giocato sempre con il piede a tavoletta. I quarti di finale che interessano le ragazze di coach Valeria Magri hanno emesso i verdetti di gara 1 con la vittoria netta e un po' sorprendente di Almenno a domicilio sul campo di Romagnano per 3-0 e l'impresa sfiorata da Gossole go che avanti 1-0 e 2-1 ha ceduto al tie break sul campo di Arco.

Servirà attendere gara due, stasera, per capire se bergamasche e trentine bisseranno gara 1 e accederanno alle semifinali oppure se sarà necessaria gara 3. Ostiano entrerà in gioco mercoledì 23 per gara 1 al PalaVacchelli con diverse ipotesi di incrocio: sarà senz'altro Romagnano in caso di ribaltamento della serie e vittoria su Almenno; sarà Arco in caso di passaggio di Almenno ed Arco nele due semifinali; sarà Almenno in caso di passaggio di Almenno e Gossolengo.

Il finale di regular season ha anche permesso allo staff tecnico di stilare le statistiche finali consacrando Alessandra Vidi come top scorer di squadra con 319 punti e confermando la qualità di un reparto centrale che ha confezionato 720 punti contro i 591 dei posti 4 ed i 235 degli opposti senza dimenticare i 52 dei palleggiatore ed i 5 del libero bomber Michela Musiari.

Non di solo attacco si vince, però, e allora giusto merito va dato anche alla ricezione che ha potuto contare sulle cifre preziose di Marua Lassoued (69% con il 28% di perfetta) oltre a quelle della specialista Musiari (68% con 31% di perfetta di media). A muro dominio assoluto di Noemi Barbarini con 63 vincenti (dei 200 totali messi a segno dalla squadra) con Alessandra Gioconda Feroldi che segue a 38. Non solo, si è sempre detto che la forza di Ostiano è stata la qualità diffusa ed a confermarlo c'è il dato relativo all'impiego delle atlete.

In tre occasioni Magri ha utilizzato tutte le effettiv, molte volte ha utilizzato 11 atlete (10 volte) ed altre 10 (8 volte) per un impiego medio di 10,4 atlete a partita. Musiari, Frugoni e Vidi sono le stakanoviste con 26 presenze, Barbarini, Danieli e Lassoued seguono con 25. Ora per Feroldi è socie altra settimana di preparazione alla semifinale con l'allenamento congiunto fissato per venerdì a Volta Mantovana per non perdere il ritmo.