fbpx

Rastelli presenta Cremonese-Padova

Cremonese
Pin It

Fonte US Cremonese:

Vietato soffermarsi a leggere la classifica. E’ il monito lanciato da Massimo Rastelli alla vigilia della gara con il Padova. Il mister dei grigiorossi, parlando dei prossimi avversari, non usa giri di parole: “In Serie B la classifica non andrebbe mai guardata – commenta – soprattutto dopo il mercato di gennaio. Il Padova ha cambiato volto, inserendo 10 nuovi giocatori, 8 dei quali hanno vinto campionati di B ed hanno giocato in Serie A. L’errore più grande sarebbe sottovalutare l’appuntamento di domani: per noi sarà una partita non più semplici di quelle con Palermo e Spezia”. Guardia alta, anche perché c’è un cammino da riprendere. “Dobbiamo ritornare a fare punti – spiega Rastelli – Con lo Spezia ho visto tante cose positive, la prestazione c’è stata, ma abbiamo pagato due errori individuali. Cose che nel calcio ci stanno, ora guardiamo avanti: siamo comunque in un momento positivo”. L’atteggiamento, dunque, non cambia: “Continueremo a giocare partita su partita per ottenere risultati positivi e muovere la classifica – prosegue nell’analisi l’allenatore – Guadagnare sempre punti, anche quando non è possibile vincere, resta fondamentale”. Rastelli in settimana ha recuperato Castagnetti e Piccolo. “Hanno lavorato a pieno regime – dice il tecnico – sul loro impiego farò le dovute valutazioni anche considerando le esigenze generali della partita. Posso però dire che giocando in questo modo abbiamo trovato la nostra identità, ma non è detto che in futuro non ci si possa schierare in campo diversamente: abbiamo elementi duttili, e questa è una risorsa”.