fbpx
Privacy Policy

Cremo, di fotogrammi e di comunicazione: secondo noi hai fatto autogol...

Cremonese

Quando la Cremonese ha diramato le convocazioni per la conferenza stampa di oggi (stiamo scrivendo nella serata) eravamo convinti che si trattasse di una delle due seguenti ipotesi: 

1) richiesta di compattezza all'ambiente scusandosi per la prova di Spezia e spiegando quanto sia importante stare vicino alla squadra 

2) Dimissioni di qualcuno (improbabile)

Mai ci saremmo aspettati una Cremo "all'attacco". Invece Armenia ha criticato pesantemente chi ha fatto circolare un fotogramma sui social relativo a Rastelli sorridente dopo la sconfitta (qualche tifoso perché sui giornali non ci risulta che sia stato pubblicato, da nessuno)

Facciamo una premessa. Prendere un fotogramma e toglierlo dal contesto è sempre sbagliato. Pensare che un allenatore sia contento dopo una sconfitta non ha senso e di sicuro noi non lo abbiamo pensato nemmeno per un secondo. Non contestiamo quindi quanto spiegato da Armenia, cioè che Rastelli fosse arrabbiato, che abbia fatto volare i tavoli, che sia stato ingiusto pensare che fosse contento di perdere. Sta bene, niente da ridire sulla versione di Armenia

Precisiamo anche che nelle critiche specie in queste ore (intendiamo noi come giornale) siamo duri ma non abbiamo mai messo in discussione la professionalità di nessuno: si criticano i contenuti tecnici e agonistici delle prestazioni, al massimo si parla di squadra molle (perché lo è: sembra una squadra di conigli bagnati non di leoni, e non è una offesa ma una constatazione purtroppo!). Chi diventa maleducato ha sempre torto e questo deve essere chiaro (è il nostro punto di vista)

Fatte queste premesse, doverose, non possiamo non esprimere lo stupore per la società grigiorossa e la sua scelta di comunicazione odierna. Ricapitoliamo:

1) La squadra sta andando male, malissimo, non solo sotto le previsioni ma a serio rischio retrocessione

2) Le ultime partite sono state una sequela di sconfitte e a La Spezia si è giocato in modo imbarazzante, statistiche alla mano (25 tiri dello Spezia)

3) Rastelli, questo sì lo contestiamo, al netto delle sconfitte afferma che "siamo sulla strada giusta". Poteva anche dirlo dopo le prove di Crotone e Chiavari, in cui si era visto qualcosa di buono al netto di errori e sconfitta, dopo Spezia sembra una difesa dell'indifendibile: appare la strada giusta per retrocedere...

4) In tutto questo tempo la dirigenza (Bonato e Armenia, per intenderci) ha sempre parlato poco (alla città: precisiamo che non ci interessa che parlino a noi, devono parlare alla città e alla tifoseria che sono il referente reale della dirigenza), meno almeno di quanto avremmo voluto e di quanto abbiamo chiesto noi nel tempo

5) Dopo tutto ciò si sceglie di parlare non per scusarsi per le brutte prestazioni, non per invitare a stare uniti, non per annunciare qualche provvedimento importante, ma per difendere Rastelli da un fotogramma (e come detto sopra non contestiamo il contenuto dell'affermazione di Armenia, ha ragione, siamo convinti anche noi che sia sbagliato pensare che fosse contento e non lo abbiamo pensato nemmeno un minuto).

I tifosi, però, sono arrabbiati e hanno ragione di esserlo. La squadra sta andando male. Va bene il discorso del fotogramma, ma è normale e comprensibile che siano arrabbiati e non certo per il fotogramma ma perché la squadra sta onestamente facendo schifo (per usare un eufemismo) e non è il momento per giocare "d'attacco" come abbiamo scritto a inizio articolo. Quando si fa calcio si prendono stipendi importanti e uno dei motivi per cui sono importanti è perché c'è pressione, un fatto che comporta sacrifici: uno dei sacrifici è saper resistere alle critiche, dimostrare carattere, capire anche i momenti. In questo momento la parola da pronunciare era una sola: "scusate" 

NOTA Noi non abbiamo la verità in tasca ma nel mondo della comunicazione ci siamo da quasi 20 anni (e tra parentesi anche chi scrive su un giornale spesso è sottoposto a critica e fa parte del lavoro saper resistere alle critiche) e pensiamo che la Cremonese abbia sbagliato mossa sul piano della comunicazione, appunto. Magari saremo in torto ma basta fare un giretto sui social o semplicemente nei bar per sentire i commenti dei tifosi: ci pare che sia stato un autogol mediatico di proporzioni epiche alla vigilia di una partita decisiva...

 
  • Progettiamo piscine e wellness
  • Progettiamo il tuo angolo di relax
  • Abbiamo tutta l'esperienza per realizzare il tuo sogno
  • E forniamo tutta l'assistenza di cui hai bisogno
  • Ampia gamma di prodotti per il trattamento dell’acqua
  • Con te 12 mesi l'anno
  • Vieni a trovarci nello showroom di Vescovato
  • Abbiamo la miglior soluzione per ogni esigenza
Piazza Roma, 8/9 - VESCOVATO (CR). Tel. 0372 1939167 / 338 4267355
  • Laghetto

  • AstralPool

  • zodiac

CATTERINI ROSINO

Attrezzature, Arredo Bar, Cucine Professionali

Via S. Bernardo, 23L, CREMONA +39 03 724 533 56 catterinirosinosrl@gmail.com

Che tu guidi per Lavoro
per Passione
o per Piacere
da poco
con i Tuoi
O con chi Vuoi
Fallo senza pensieri
Affida le tue pratiche auto
a mani esperte
e goditi il viaggio
Via Bernardino Ricca, 7
26100 CREMONA
Tel. 0372 26227

PIACENZA
Tel +39 0523 755080

Corsi di recupero

di uno o più anni

Corsi Paritari

60 anni di successi

Una Scuola una Famiglia

Dove si progetta il tuo futuro
CONSULENZA GRATUITA PER MUTUO AL 100%
Silver Sponsor
Via Ala Ponzone 1, Cremona

IMPIANTI Elettrici.
Civili e Industriali.

Tel:335 5441771.

ASPIRAZIONE
Centralizzata

Tel:335 5441771.

AUTOMAZIONI
Cancelli e Portoni.

Tel:335 5441771.

CITOFONIA
e Videocitofonia

Tel:335 5441771.

ALLARMI
E ANTIFURTO

Tel:335 5441771.

SISTEMI
Videosorveglianza

Tel:335 5441771.

ANTENNE TV
e SATELLITARI

Tel:335 5441771.

IMPIANTI
FOTOVOLTAICI

Tel:335 5441771.

SISTEMI DI
ILLUMINAZIONE

Tel:335 5441771.

G.E.A.R
Impianti Elettrici

Tel:335 5441771.